Facebook Pixel
SCALIBOR COLLARE taglia grande

SCALIBOR COLLARE taglia grande

SCALIBOR COLLARE taglia media e piccolla

SCALIBOR COLLARE taglia media e piccolla

ZANCO POLVERE  GR.40

ZANCO POLVERE GR.40

SCALIBOR COLLARE taglia grande

Caratteristiche Scalibor ProtectorBand:

  • previene dalle zecche per sei (6) mesi;
  • previene dalle pulci per quattro (4) mesi;
  • previene dalle punture dei flebotomi per cinque (5) mesi;
  • previene dalle zanzare (Culex pipiens pipiens) per sei (6) mesi.

Per ottenere una protezione completa, si consiglia di sostituire il collare Scalibor ProtectorBand dopo quattro (4) mesi dalla prima applicazione, mantenendo il collare costantemente indossato da aprile ad ottobre. Il collare deve essere applicato ai cani almeno una (1) settimana prima dell'introduzione dei soggetti in ambienti infestati.

Abbiamo già detto che la puntura del flebotomo non causa la malattia sempre, ma solo in una certa

percentuale di ospiti. Da cosa dipende questa variabilità di risposta all'infezione? Principalmente dalle difese immunitarie dell'ospite, che influenzano la sua capacità di reagire meglio o peggio all'infezione.Dopo la puntura, nella piccola lesione causata dall'insetto, si sviluppa una reazione infiammatoria locale, caratterizzata da modesto gonfiore, rossore e fastidio. Negli animali meno sensibili all'infezione, il parassita rimane nella cute. In quelli più fragili, il parassita diffonde all'interno del corpo, raggiungendo i linfonodi, il midollo osseo, e la milza. L'organismo infettato mette in azione le proprie difese per reagire al parassita: questo spesso permette di eliminare una parte significativa dei parassiti. Nel sangue degli animali ci sono delle cellule, che in condizioni normali sono "dormienti", ma in presenza di un "nemico" riconosciuto, cambiano caratteristiche. Tali cellule diventano più aggressive, sviluppano la capacità di "ingoiare" parassiti e organismi patogeni, allo scopo di "digerirli".

Tuttavia, nel caso della Leishmania, può capitare che i parassiti ingoiati non vengano distrutti, ma anzi, all'interno delle cellule del sangue, mutino forma, diventando ancora più resistenti alle difese naturali del corpo dell'ospite.

In genere, la Leishmaniosi Canina clinica è una malattia lenta e progressiva. È possibile osservare infezioni concomitanti a causa della riduzione delle difese dell'organismo.

Le cure sono solitamente lunghe, ed anche se non sono in grado di debellare completamente le malattia, consentono di curare i sintomi.

23,82 €
Disponibile
Cod. prod.
102510043

Caratteristiche Scalibor ProtectorBand:

  • previene dalle zecche per sei (6) mesi;
  • previene dalle pulci per quattro (4) mesi;
  • previene dalle punture dei flebotomi per cinque (5) mesi;
  • previene dalle zanzare (Culex pipiens pipiens) per sei (6) mesi.

Per ottenere una protezione completa, si consiglia di sostituire il collare Scalibor ProtectorBand dopo quattro (4) mesi dalla prima applicazione, mantenendo il collare costantemente indossato da aprile ad ottobre. Il collare deve essere applicato ai cani almeno una (1) settimana prima dell'introduzione dei soggetti in ambienti infestati.

Abbiamo già detto che la puntura del flebotomo non causa la malattia sempre, ma solo in una certa

percentuale di ospiti. Da cosa dipende questa variabilità di risposta all'infezione? Principalmente dalle difese immunitarie dell'ospite, che influenzano la sua capacità di reagire meglio o peggio all'infezione.Dopo la puntura, nella piccola lesione causata dall'insetto, si sviluppa una reazione infiammatoria locale, caratterizzata da modesto gonfiore, rossore e fastidio. Negli animali meno sensibili all'infezione, il parassita rimane nella cute. In quelli più fragili, il parassita diffonde all'interno del corpo, raggiungendo i linfonodi, il midollo osseo, e la milza. L'organismo infettato mette in azione le proprie difese per reagire al parassita: questo spesso permette di eliminare una parte significativa dei parassiti. Nel sangue degli animali ci sono delle cellule, che in condizioni normali sono "dormienti", ma in presenza di un "nemico" riconosciuto, cambiano caratteristiche. Tali cellule diventano più aggressive, sviluppano la capacità di "ingoiare" parassiti e organismi patogeni, allo scopo di "digerirli".

Tuttavia, nel caso della Leishmania, può capitare che i parassiti ingoiati non vengano distrutti, ma anzi, all'interno delle cellule del sangue, mutino forma, diventando ancora più resistenti alle difese naturali del corpo dell'ospite.

In genere, la Leishmaniosi Canina clinica è una malattia lenta e progressiva. È possibile osservare infezioni concomitanti a causa della riduzione delle difese dell'organismo.

Le cure sono solitamente lunghe, ed anche se non sono in grado di debellare completamente le malattia, consentono di curare i sintomi.

Maggiori Informazioni
Modello 102510043

Allegati